Ufficio Scuola - IRC

Parrocchia Ss. Giovanni Battista e Irene
Arcidiocesi di Brindisi-Ostuni
Veglie (Le)

 TEMPO DI AVVENTO (25/11 - 24/12) - Ciclo domenicale/festivo Anno B - Vangelo di Marco - (feriale +pari)
Untitled Document
 
Lunedi' 12 ore 18:00 Santa Messa
ore 20:15 incontro con il gruppo fidanzati
Martedi' 13 ore 18:00 Santa Messa
ore 19:00 incontro con i genitori II e III di catechismo
ore 20:00 incontro con il gruppo famiglia
Mercoledi' 14 ore 18:00 Santa Messa
ore 19:00 incontro con il gruppo liturgico
Giovedi'15 ore 18:00 Santa Messa
Venerdi' 16 ore 18:00 Santa Messa
ore 18:30 Adorazione Eucaristica
Sabato 17 ore 18:00 Santa Messa
Domenica 18 LA GIORNATA DEL POVERO
ore 8:00 Santa Messa
ore 10:00 Santa Messa
ore 18:00 Santa Messa
( team parrocchiale - 24/09/2018 )

MIELE DELLA SOLIDARIETA'

Acquistando il miele contribuisci al fondo Caritas Parrocchiale che provvede ogni mese a tante famiglie della comunita' parrocchiale.

Per poterlo ritirare fare riferimento agli operatori Caritas o al parroco.

( team parrocchiale - 23/10/2018 )

SUB TUUM PRAESIDIUM

Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio, Santa Madre di Dio. Non disprezzare le suppliche di noi che siamo nella prova, ma liberaci da ogni pericolo, o Vergine Gloriosa e Benedetta.

LA PREGHIERA A SAN MICHELE ARCANGELO

San Michele Arcangelo, difendici nella lotta: sii il nostro aiuto contro la malvagita' e le insidie del demonio. Supplichevoli preghiamo che Dio lo domini e Tu, Principe della Milizia Celeste, con il potere che ti viene da Dio, incatena nell'inferno satana e gli spiriti maligni, che si aggirano per il mondo per far perdere le anime.

( team parrocchiale - 01/10/2018 )

Carissime Famiglie ed Operatori di Pastorale Familiare,

all'inizio del nuovo anno Pastorale chiamati alla riflessione sulla Parrocchia e nuzialita': liberta', discernimento e vocazione, l' Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare convoca per Domenica 18 novembre 2018, presso la Parrocchia di San Giuseppe lavoratore in San Pancrazio Salentino, le famiglie e gli operatori di Pastorale familiare della nostra Arcidiocesi.

Ci ritroveremo alle ore 16.00 per un momento di accoglienza, seguira' un incontro assembleare sul tema pastorale dell' anno. Ci condurra' nella riflessione don Piero TUNDO, Vicario Episcopale per la Pastorale.

Alle ore 18.00 celebreremo l'Eucaristia ricordando nella Giornata nazionale delle vittime della strada, quanti sono morti a causa di incidenti stradali.

Con questo primo appuntamento diocesano daremo inizio al cammino che l' Ufficio intendera' percorrere sostenuti dal dono della preghiera ponendoci, reciprocamente, attenti ai bisogni, proposte e suggerimenti per meglio servire la famiglia, cellula vitale della chiesa e della societa'.

Cosi', infatti, esorta Papa Francesco nell' Esortazione post sinodale Amoris laetitia, sull'amore nella famiglia: Il bene della famiglia decisivo per il futuro del mondo e della Chiesa. Sono innumerevoli le analisi che si sono fatte sul matrimonio e la famiglia, sulle loro difficolta' e sfide attuali. E' sano prestare attenzione alla realta' concreta, perche' le richieste e gli appelli dello Spirito risuonano anche negli stessi avvenimenti della storia, attraverso i quali la Chiesa puo' essere guidata ad una intelligenza piu' profonda dell'inesauribile mistero del matrimonio e della famiglia.

Auspicando la partecipazione numerosa, vi salutiamo col desiderio fraterno di porci a vostro servizio.

don Giuseppe, don Andrea, don Angelo

( team parrocchiale - 23/10/2018 )

Carissimi,

si comunica che la prossima Settimana Teologica si terra' nei giorni 7-11 gennaio 2019. Ci aiutera' nella riflessione mons. CARLO ROCCHETTA, presbitero della diocesi di Prato,e'stato docente di sacramentaria alla pontificia universita' gregoriana di Roma e alla facolta' teologica di Firenze, docente attualmente all' istituto teologico di Assisi. E' socio fondatore della societa' italiana per la ricerca teologica (SIRT), e dell' accademia internazionale della spiritualita' matrimoniale (INTAMS) che ha sede a Bruxelles, e' direttore del corso di teologia sistematica di Bologna, ha pubblicato numerosi scritti e contributi a riviste scientifiche. Ad un certo punto del suo impegno ministeriale ha sentito forte il desiderio di dedicarsi totalmente alla famiglia e in particolare alle coppie in crisi e ai loro figli, ai coniugi soli e separati. E' stata un' esigenza interiore profonda, come una vocazione nella vocazione, che lo ha portato a lasciare le cattedre e gli altri impegni a livello nazionale per dedicarsi totalmente a questa missione o servizio. Le ultime opere infatti, nascono dall' attivita' come assistente spirituale al centro familiare "casa della tenerezza" di Perugia, che si occupa dell' accoglienza di coppie in difficolta', della formazione alla vita coniugale e dello studio sulla teologia del matrimonio e della famiglia, comunita' di tenerezza ad immagine di Dio Trinita'.

( team parrocchiale - 08/09/2018 )

  1. DIRITTO ALL'ABORTO/ FECONDAZIONE IN VITRO: Oggi, si chiamano diritti dei delitti. Riguardo l'aborto nonostante non si accetta, oggi, l'insegnamento della Chiesa, che passa anche attraverso il magistero, come l'Humanae Vitae del beato Paolo VI fino ad arrivare alla Laudato Sii di Papa Francesco; si cerca di giustificare cio' sostenendo che la vita ha il suo inizio dalla quattordicesima settimana. Ora cio' non e' possibile perche' la vita e' gia' nel momento del concepimento del feto. Tutto cio' entra in crisi nel momento in cui al rifiuto dell' esistenza, si vuole la sua preservazione con la fecondazione assistita.
  2. SI AMA IL RISCHIO/ NON SI VUOLE RISCHIARE: Si vedono attraverso degli sport estremi come la propria esistenza e' a rischio, ma cio' procura gioia, c'e' un connubio che si crea tra la paura, dettata dal rischio, e il brivido. Questi necrofili non sono poi nella vita reale capaci di discernere e fare della propria esistenza un rischio, anche nello stesso seguire Cristo e scommettere pascaliamente sull' esistenza di Dio. Si rimane arenati su se stessi, ma si preferisce costruire delle relazioni effimere senza un principio, senza un perche', vivendo un disordine esistenziale.
  3. SI AMA L' IMMAGINE/ SI AMANO LE RELAZIONI VIRTUALI: In questo mondo in cui si e' sempre piu' incentrati a curare le relazioni virtuali, facendo trapassare i propri sentimenti mediante uno schermo, facendo divenire il proprio cuore un vetro; d' altro canto si cerca di migliorare, utilizzando un eufemismo, il proprio corpo per costruire un soma omologato. Il volto non lo si nota piu' inteso nel significato proprio, come vultus inteso non tanto come maschera, ma come relazione/apertura all' altro.

Queste contraddizioni ci fanno comprendere come l' uomo e' sempre piu' alienato da se stesso, ma non aliena se stesso per raggiungere anche nell' immanenza, la trascendenza. Ricordando che il regno di Dio non e' nell'aldila' ma e' gia' qui grazie alla venuta del Figlio, Gesu' Cristo.

( Antonio Cirfeta - 09/10/2018 )

Costituzione conciliare
SACROSANCTUM CONCILIUM
sulla liturgia
4 dicembre 1963

Il numero 1 della Sacrosanctum Concilium (nome abbreviato con la sigla SC) indica chiaramente che cosa si propone il Concilio: Il sacro Concilio si propone di far crescere ogni giorno piu' la vita cristiana tra i fedeli; (si propone) di meglio adattare alle esigenze del nostro tempo quelle istituzioni che sono soggette a mutamenti; (si propone) di favorire cio' che puo' contribuire all'unione di tutti i credenti in Cristo; (si propone) di rinvigorire cio' che giova a chiamare tutti nel seno delle Chiesa. Ritiene quindi di doversi occupare in modo speciale anche della riforma e della promozione della liturgia.
(Continua a leggere l'articolo completo...)

( Claudio Penna - 21/01/2018 )

Una prima conoscenza del Concilio.
I nostri anziani spesso si trovano spaesati di fronte a delle novita' o a dei cambiamenti che hanno visto in questi ultimi anni nella Liturgia e nella vita della Chiesa.
In realta' moltissimi di questi cambiamenti sono dovuti proprio ad un incredibile avvenimento che e' avvenuto negli anni in cui i nostri anziani, appunto, erano giovani.

Dal 1962 fino al 1965 la Chiesa ha vissuto il 21^ Concilio Ecumenico, precisamente il Concilio Ecumenico Vaticano II.
Di cosa si tratta? Per capirlo, analizziamo le varie parti che ne compongono il nome: "Concilio ecumenico" indica che si tratta di una riunione alla quale partecipano tutti i vescovi del mondo, insieme al Papa, ed altri chiamati a parteciparvi.

( Claudio Penna - 07/01/2018 )

.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.
Chi siamo Link utili

Seguici sui Social

Parrocchia SS. Giovanni Battista e Irene
Via San Giovanni 36 - Veglie (Le)
Tel. 0832/967350
Email parroco: pierotundo@alice.it
    chiesa@chiesamadreveglie.it
    team@chiesamadreveglie.it

 SANTA SEDE
 TESTI FONDAMENTALI
 CEI (Conferenza Episcopale Italiana)
 ARCIDIOCESI di Brindisi-Ostuni
 AZIONE CATTOLICA ITALIANA
 CENTRO STUDI per la Scuola Cattolica
 U.C.I.I.M. NAZIONALE
 EDUCAZIONE E SCUOLA


@chiesamadreveglie
 


@ChiesaVeglie

Chiesa  Madre Santi Giovanni Battista e Irene - Diritti Riservati -
Responsabile del sito Sac. Piero Tundo -- Chiesa Madre Veglie (Le)

    Oggi, venerdì 16/11/2018 
“Parrocchia e Nuzialita’:
Libertà, Discernimento, Vocazione.”

Anno Pastorale 2018-2019



   Iscriviti alla MAILING LIST 


ORARI SS. MESSE
Feriali
(lunedì - venerdì)
e Pre-festivi
(sabato)
ore 18:00
Festivi 8:00 / 10:00 / 18:00



 


Sei il visitatore: 10584